17 pensieri su “Nel mare dei pensieri di D.

    1. Giusy Autore articolo

      I know, Jay. I was a bit undecided about sharing this interview, but .. I think it is important to talk about all the facets of the human soul. Thanks for reading 🙂

      Piace a 1 persona

  1. maxilpoeta

    ottima questa tua narrazione, hai dato vita a questo bizzarro personaggio, tanto che per un attimo mi è sembrato di vederlo qua davanti a me, col suo ancheggiare, con quel mare dentro che forse ancora gli appartiene 👍👏👏😉
    P.S
    Come si è conclusa questa terapia? Ne è uscito migliore?

    Piace a 1 persona

    1. Giusy Autore articolo

      Grazie Max, sono ben lieta quando le vite dei pazienti prendono vita qui.. è bello sapere e rendere l’immagine reale del disagio di una persona e non fare della persona solo una malattia. “Non è tornato dal mare”…

      Piace a 1 persona

    1. Giusy Autore articolo

      buonasera Valentina.. è un po’ come la questione del calciatore Eriksen che era praticamente morto. Per 20 minuti il suo cuore si è fermato, ma i medici hanno persistito cercando la giusta strategia (il giusto massaggio, il giusto ritmo) a quanto pare lui ha voluto, si è aggrappato alla vita ed è salvo. le cose poco probabili non sono impossibili (lo dice la statistica) e quando ci muoviamo nel mondo della psiche, le variabili da considerare diventano così tante che è impossibile prevedere un esito (possiamo fare però delle ipotesi che sono poi quelle che guidano un trattamento). Per ritornare al tuo dubbio: come si fa.. Bene.. si fa.
      Se D., è venuto in studio, ha fatto una mossa, ci ha dato e si è dato un chiaro messaggio e lui, in quei mesi, si è dato una possibilità.
      I misteri della psicologia risiedono nella capacità di darsi una possibilità, possibilità resa tale da un grande atto di fiducia che si fa verso se stessi e il terapeuta.
      Buona serata 🙂

      "Mi piace"

I commenti sono chiusi.